manga on commission
 
Proprio poche settimane dopo il concorso Manga Jiman, che io avevo vinto, Emily mi contattò per chiedermi se fossi interessata a realizzare un fumetto per il suo promesso sposo, patito per i manga, che lei gli avrebbe dato come regalo (inaspettato) il giorno delle nozze.

La prima cosa che ho pensato è stata: “Che carina!”

Risposi alla sua email e così è cominciata la nostra avventura.

Gli steps

1)     L’idea


Prima di tutto, abbiamo dovuto decidere cosa raccontare esattamente nelle pagine che avremmo realizzato.

Grazie ad uno scambio di email, in cui io richiedevo qualche linea guida per sviluppare la storia, abbiamo stabilito che avremmo raccontato della sera in cui Adrian aveva fatto la sua proposta di matrimonio ad Emily.

2)     Foto dei posti in cui i fatti si erano svolti

Io ed Emily ci siamo incontrare per scattare le foto dei posti in cui erano stati la sera famosa: l’edificio della radio, il pub, il ponte di Hammersmith, il giardino e la piccola terrazza dove avevano fatto il loro brindisi per festeggiare

3)     I personaggi

Una volta raccolte le informazioni di base, ho chiesto ad Emily di inviarmi alcune foto dei protagonisti, ovvero Emily e Adrian! E così ho iniziato a disegnare la loro versione manga.

Creati i loro altre ego manga, abbiamo prestato più attenzione ad alcuni dettagli, quali capi di abbigliamento e accessori, per ar sì che tutto richiamasse quella sera speciale.
4)     Il soggetto

Attraverso un lunghissimo scambio di email, durato circa tre mesi, siamo riuscite a definire tutti i dettagli necessari per costruire uno short-manga, di 12 pagine, in cui potesse chiaramente venir fuori la tenera ansia di Adrian nel “proporsi” e la simpatica reazione di Emily alla sua proposta.

Adrian voleva dare ad Emily l’anello nel modo più speciale e romantico possibile e Emily reagì alla sua proposta in una maniera buffa, saltellando qua e la come se fosse ammattita.

Per concordare il soggetto che segue, ci è voluto davvero tanto lavoro:

Quella sera Adrian non aveva pianificato di fare la sua proposta ufficiale. Era già una settimana che si stava portando in giro quell’anello (l’anello della nonna di Emily) aspettando il momento giusto per darlo ad Emily.

Quella sera, quando lasciarono l’edificio della radio, dove entrambi stavano lavorando, sgranocchiarono qualcosa nel loro pub preferito e trascorsero del piacevole tempo insieme e Adrian sentì che quello era il momento giusto! Così, mentre passeggiavano lungo il Tamigi, al tramonto, nel giardino che costeggiava il ponte di Hammersmith, sotto un albero (lo stesso del loro primo appuntamento), lui si inginocchiò e la chiese in moglie.

5)     Lo storyboard

Ho dedicato un po’ di giorni a lavorare sullo storyboard. Non è certo la parte più facile ma di certo una delle più creative, poiché c’è bisogno di trovare la giusta combinazione tra misura delle vignette, inquadrature, posizione e forma dei ballons e le espressioni del viso dei personaggi. 


6)     Disegnare, inchiostrare, inserire i retini

Vignetta per vignetta, disegnando prima quelle che avevo più chiare nella mente, ho disegnato le varie tavole di fumetto, le ho inchiostrate e alla fine vi ho aggiunto i retini (ovvero, le tonalità di grigio)al computer.

7)     La stampa

Per stampare il “nostro” manga di siamo rivolti ad una tipografia che stampa spesso fumetti e Emily ne ha ordinato il numero di copie che le necessitavano (naturalmente, alcune erano per me!)

Risultato finale

Emily è stata davvero molto soddisfatta del “prodotto” che ha ricevuto e infatti, mi ha anche invitato al suo matrimonio – dove ho consegnato il manga, all’ignaro ma felicemente sorpreso Adrian.

 
 

It was few weeks after I won the Manga Jiman competition that Emily contacted me asking if I was willing to draw a manga for her “fiancé” who loves manga a lot!  She wanted to give him a manga as a wedding gift.

And I immediately thought: “How cute is this!” 

I answered her email positively and so began our adventure!. 

The Steps

1)    Choosing the Plot
First of all, we had to decide exactly what to tell in this story.  After the first few e-mail exchanges, which included my request to learn the plot or at least some guidelines, we made up our minds: we were going to tell the story of the night Adrian proposed to her. 


2)    Taking pictures of the places were the actions in the story had taken place
Emily and I met to take pictures of the places involved in the story: the radio station building, the pub, Hammersmith Bridge, the garden and the balcony where they had their celebration toast.


3)    Creating the characters
As I gathered all the basic information, I requested few pictures of the main characters of the story: Emily and Adrian, and I started creating their “manga alter egos”. 
As Emily and I created their new manga selves, we decided to change the details of the clothes they were really wearing that night.  I also paid attention to a few of the objects that were going to appear in our manga storyline, making sure to incorporate all the important details.
4)    The Screenplay and the treatment
Through extensive e-mail exchanges over three months, we came up with all the details we could insert in 10-12 pages, aiming at expressing Adrian's tender anxiety and Emily's reactions.  Adrian wanted to give Emily the ring in the most special and romantic way possible, and Emily reacted to the proposal in a funny way when she started jumping around and going nuts.

It took a lot of work to get the plot just right!  

Anyway, this is it.

That night, Adrian hadn’t actually planned to propose.  He had been carrying the engagement ring (Emily’s grandmother's ring) around for a week and was waiting for just the right moment to give it to Emily. That night, when they left the radio station where they were both working, they went to the local pub, had a great time, and he felt like it was the right time!  So, during their walk along the Thames, at the garden close to Hammersmith Bridge, under a tree (the same tree of their first rendezvous) he kneeled down and proposed!


5)    The Storyboard
For few days, I worked on the storyboard. It was not the easiest part, but rather one of the most creative as you need to find the right combination of panel sizes, framings, balloons, and facial expressions. Once we agreed on the storyboard, I was able to move to the following phase.
6)    The Drawing, Inking, Screen-toning
I started drawing frame by frame, page by page, then inking it all by hand and finally adding the screen-tones by computer.





7)    
The Printing
We worked with a professional comic printer and Emily ordered the number of copies she wanted.




The Final Results
Emily was so VERY satisfied with the “product” she received that she even invited me to the wedding! 
 
 
Immagine
Sold yesterday at the Comica Comiket my manga "The deep needs train". Now, I am getting organized for the next event: the AM'FE.
Finalmente, dopo aver vinto il concorso organizzato dall'ambasciata giapponese in Uk, ho avuto l'opportunità di stampare il mio manga "The Deep Needs Train" (Il treno delle necessità profonde) e di venderne alcune copie al Comica Comiket. Adesso, mi preparo per il prossimo evento, the AM'FE, in cui, però, avrò un ruolo importante.



 

manga on commission